Blog

Ho visto Borghezio

Borghezio il fascista

 

Ho visto Borghezio due volte in vita mia.

Una ero in via Nizza, a Torino, di fianco a Porta Nuova. Borghezio e un paio di deficienti con il megafono urlavano frasi tipo "Via i negri" e "Via le puttante".

Una poesia per Dolcino e Margherita

MARTIRI E PRECURSORI

O Dolcino e Margherita

che con tanti altri fratelli

Stop Bush (wax regularly)

 

Quando un gruppo di biondine australiane inscena una protesta contro Bush e' ovvio che deve farlo in modo "biondo"...

Organizzare e partecipare alla manifestazione del 20 ottobre è cosa buona e giusta!

Una modesta risposta a Rutelli, Veltroni e D’Alema

Default:

Noi con gli ultimi. Sempre!

 

 

 

 

 

 

 

 

Se il fastidio si trasforma in una ideologia

Dove:

Precariato globale di Luciano Gallino

Precariato globale

Ci risiamo con la Legge 30 di riforma del mercato del lavoro: abrogarla, modificarla oppure lasciarla com´è? Il dibattito che si è riaperto intorno a queste alternative potrebbe forse dare migliori frutti, sotto il profilo della comprensibilità per i tanti che vi sono interessati, non meno che dei suoi possibili esiti politici e legislativi, se in esso fossero tenuti maggiormente presenti gli elementi generali del quadro in cui la legge si colloca.

Dove:

Attila-DellaRovere colpisce ancora! i precari e i morti sul lavoro!

Negli scorsi giorni sono apparse nella rubrica delle lettere dei vari organi di informazione biellese, missive deliranti dell'attuale sindaco di Occhieppo tal "Attila-Dellarovere" che appunto, da buon sciacallo della politica, ha deciso di librarsi contro Caruso e contro i milioni di lavoratori vittime delle leggi sulla precarietà e del lavoro nero...

di seguito una lettera del Segretario del PRC del Circolo Cossato-Vallestrona, Valter Clemente

Default:

Basta morti sulle strade! Intervista all'Assessore Abate

Intervista all'Assessore provinciale alla Sicurezza Stradale Marco Abate di domenica 5 agosto su "La Stampa"

Distruggere quel corpo conforme per ritrovarmi più libero di Pippo Delbono

La scoperta della diversità sessuale, l'emancipazione da modelli già prestabiliti, la morte del suo compagno e poi il teatro e la scoperta della disabilità, della sofferenza e della diversità come valore.

Come Adamo presto al mattino,

Pagine

Abbonamento a Feed RSS - blog